Letteratura e musica per il quarto anno di VolaTerrA

 

Giovedì 30 novembre 2017/ ore 18.00

Letteratura e musica per il quarto anno di VolaTerrA

“Scrittura Adagio, ma non troppo”: è la serata dove letteratura, musica e gusto, segnano i quattro anni di “VolaTerrA-Gusto Genuino”, lo spazio innovativo per la tradizione enogastronomica, fra le antiche mura di Volterra (PI).

Non solo cibo, ma anche arti in senso lato, per il progetto di Jonni Guarguaglini che presenta, nell’ambito del “VolaTerrA Music Club”, in Via Turazza 5+, giovedì 30 novembre 2017 ore 18.00, a quattro anni esatti dalla prima inaugurazione,  l’autrice Giulia Tertulliani ed i suoi libri.

Letture di brani salienti, degustazioni in formula apericena, e musica dal vivo del Trio Acustica di Sara Lottini (voce), Carlo Paoletti (chitarra e percussioni) e con il sax e flauto traverso di Leonardo Barbafiera, per una serata che prevede la partecipazione dell’Associazione Ultima Frontiera e organizzata in collaborazione con Volterra Jazz – Cepem.

Giulia Tertulliani è laureata in storia del teatro. Ha insegnato italiano nella scuola media per diversi anni. Le sue passioni sono il viaggio e la cultura mesoamericana. È legata al Centro America in particolare al Nicaragua dove ha vissuto con la sua famiglia occupandosi di volontariato. Ha pubblicato con l’editore Perosini di Verona “Le lacrime di Pedro” nel 2003, “Gli spiriti di Teresita” nel 2006 e “Citlali” nel 2014; con la Casa Editrice BookSprint “Avorio per Penelope” nel 2016”.

Info: VolaTerrA 0588 88765 | info@volaterra.it | http://volaterra.it | http://www.volterrajazz.it/.

29 Luglio è Notte Bianca

 

degustazioni
musica
apericena
cocktail e smile.

>> ore 17 gli olii e i condimenti (gratuito, free tasting, consigliata prenotazione, i posti sono limitati)

>> ore 19 start aperi/cena

>> ore 23 start after dinner

>> ore 24/2 oraX (sarà possibile acquistare ogni prodotto con il rimborso dell’IVA)
es. bottiglia vino costo di euro 10 è in vendita a euro 8,19
esempio per alcuni prodotti in vendita:
sassicaia euro 170 è in vendita a euro 139,24
tignanello euro 70 è in vendita a euro 57,38

Fotografare la musica, seminario gratuito a cura del GIAN Gruppo Fotografico Volterra

Il VolaTerrA Music Club incontra il GIAN – Gruppo Fotografico Volterra per un seminario gratuito dal titolo “Fotografare la Musica”.
Interpretare la scena è il ruolo del fotografo che vuole raccontare il mondo dello spettacolo.
Il Gian – Gruppo Fotografico Volterra da anni segue i più importanti spettacoli organizzati sul territorio.
Il Gian svelerà i trucchi del mestiere necessari per ottenere degli scatti unici in tutte le situazioni.

Per info e prenotazione posti WhatsApp  +39 328 2323453 o Facebook VolaTerrA

Il seminario è gratuito, i posti sono limitati

VolaTerrA: iniziano i lavori di ampliamento

E’ novembre, penultimo mese dell’anno, momento di castagne ed agrumi, i caminetti si accendono, le famiglie vanno alle sagre, raccolgono le olive, si preparano ai freddi invernali.

Novembre è anche il mese del progetto VolaTerrA. Era il 30 Novembre del 2013 quando, insieme a voi, iniziò tutto.

In questi due anni abbiamo camminato tanto, festeggiando successi e novità.

Ci siamo conosciuti davanti ad un aperitivo festivo, ad un bicchiere di metà giornata, al pranzo veloce o cena romantica, alla festa di compleanno o evento artistico, scegliendo un regalo per la persona cara o semplicemente un regalo che vi stavate facendo, ascoltando un po’ di buona musica dal vivo, insomma in questi due anni ci siamo conosciuti e apprezzati.

La voglia di continuare è talmente tanta che abbiamo deciso di crescere, non cambierà nulla per cambiare tutto. Dal prossimo mese di dicembre troverete una VolaTerrA più grande, ancor più rispettosa dell’ambiente, piena di prodotti gourmet legati alla nostra tradizione culinaria ed artistica, un luogo dove poter continuare a fare tutto ciò che siete abituati a fare ma con più spazio per accogliervi tutti.

Questo non è un sogno, è realtà.

Screenshot 2015-11-02 15.35.46

Diario VolaTerrA: ti racconto i produttori – Donna Olimpia

Questa mattina mi son recato a Donna Olimpia, Azienda vitivinicola in quel di Bolgheri. Questo fazzoletto di terra toscana, inserita nella Costa degli Etruschi, da alcuni decenni sta dando i natali ad alcune delle etichette più ricercate al mondo (Sassicaia, Ornellaia, Masseto, Scrio ..).

L’Azienda si trova sulla Statale che collega Cecina con Castagneto Carducci. La cantina è il cuore pulsante tra i vigneti, una struttura architettonica di legni bianchi, vetrate e tetti a capanna.

Suggestiva è la barriccaia, sicuramente il luogo più costudito in cui le gemme più preziose dell’Azienda vengono tenute.

Salgo al piano superiore ed entro nella sala degustazione, adiacente al ristorante.

Venti delle etichette dell’Azienda vengono degustate. Incredibile è l’eleganza e la morbidezza che ho trovato in modo unanime tra tutti i vini.  Questa Azienda interpreta il gusto moderno, voglia di sentori maturi piuttosto che acerbi.

Ho trovato più interessanti i vini “base”, freschi, dinamici piuttosto che i superiori, ottimi ma più “scontati”. Per questo degno di nota il Donna Olimpia e il Tageto. Testimoniano che vitigni internazionali come il merlot, cabernet, petit verdot nella nostra terra Toscana prendono profumi e corpo particolari.

Sorprendente è stato il Donna Olimpia Bianco composto da Vermentino, Viognier, Petit Manseng. Se non fossi stato in Toscana, avrei collocato questo vino al nord per la forza di profumi e note agrumate.

Bella Azienda, da visitare.

 

 

“VolaTerrA: un sogno che continuerò a percorrere con lo sguardo proiettato al futuro”

Sono passati quasi tre anni da quel dicembre in cui iniziai a costruire il progetto VolaTerrA.
Ogni momento è stato un’esperienza e, quindi, un’emozione nuova.
Mi sono rigenerato.
Il grazie più sincero va a tutte quelle persone che in questo cammino ho incontrato,
senza di voi non sarebbe stato immaginabile arrivare a questo punto.
E’ un sogno che si è realizzato e che, adesso, ho voglia di continuare a percorrere con lo sguardo proiettato al futuro..
IMG_5697

Diario VolaTerrA: ti racconto i produttori – Ca’Del Bosco

E’ martedì 26 Maggio – Ore 6.30 partiamo da Volterra direzione Franciacorta, precisamente Cantina Ca’delBosco.20150526_071511

Compagno di Viaggio è  babbo Paolo, dopo  una breve sosta caffè e tre ore e mezzo di viaggio arriviamo a destinazione.

20150526_165337

L’impatto  è onirico, una realtà fantastica che unisce  architetture moderne senza deturpare il verde circostante. La cura fin nei dettagli è maniacale. Una bella scritta Benvenuti  al Cà  del Bosco ci accoglie  all’entrata.

20150526_122631
Troviamo Alessandro che ci accompagnerà nel percorso di visita e inizia così il viaggio.

20150526_122236

20150526_122206

Controllo qualità delle bottiglie Cuvée Prestige

Controllo qualità delle bottiglie Cuvée Prestige

E' il momento in cui il Franciacorta entra all'interno delle bottiglie per poi riposare nei successivi 18 mesi

E’ il momento in cui il Franciacorta entra all’interno delle bottiglie per poi riposare nei successivi 18 mesi

Linea di imbottigliamento

Linea di imbottigliamento

Uno dei momenti importanti: la sboccata

Uno dei momenti importanti: la sboccata

Ultima fase di imballaggio delle bottiglie

Ultima fase di imballaggio delle bottiglie

È l’ora  di pranzo e lo Chef ci prepara un abbinamento perfetto tra cibo e vini. Si beve! 
20150526_131228 20150526_130620

È l’ora di rientrare alla base, fiero di aver conosciuto una realtà  come Ca’Del Bosco.

Il Made in Italy enogastronomico è questo, che bello!

Una sorpresa per voi, da prendere al volo.

Clicca qui

Avete tempo fino a domenica 3 1 maggio ore 20.